Le vostre risposte


Giulio Sisti


I domanda

Durante il tuo percorso universitario, hai deciso di intraprendere un’esperienza di respiro internazionale. Quali sono le motivazioni che ti hanno spinto a farlo?

Ho scelto di partecipare al programma Erasmus studiando un semestre a Vienna con l'intento di crescere e mettermi alla prova, non tanto come studente quanto come persona.

Il desiderio era quello di vivere un'esperianza fuori da casa in un paese diverso dal mio per conoscere nuove persone, nuovi luoghi, nuove abitudini, modi diversi di vivere.



II domanda


A quale programma di mobilità internazionale hai partecipato? Si è trattato del programma Erasmus o di un altro scambio?

Ho partecipato al programma Erasmus durante i miei studi di Laurea Magistrale



III domanda


In che modo quest’esperienza ha influito sulla tua formazione universitaria e lavorativa? Ma soprattutto in che modo quest’esperienza ha determinato il tuo essere “cittadino europeo”?

Per quanto riguarda le carriere universitaria e lavorativa non penso che l'esperiena Erasmus mi abbia dato un particolare vantaggio.

È però possibile che il fatto che io abbia partecipato a questo programma abbia fatto sì che i selezionatori delle aziende dove ho lavorato abbiano visto in me una potenziale marcia in più.

Per quanto riguarda la mia formazione come cittadino europeo e come uomo posso dire di essermi sentito a casa anche a Vienna, in un paese che non è il mio, ma che mi ha accolto e ospitato come un suo cittadino.

Penso quindi che lo spirito europeista debba prevalere, senza che gli Stati europei si chiudano in inutili nazionalismi.



IV domanda

Molte volte si denota una mancanza di consapevolezza da parte dei cittadini singoli, circa l’operato delle istituzioni europee. In che modo percepisci l’importanza di queste istituzioni nella tua quotidianità?

Penso che con l'andare degli anni guardiamo sempre di più alle istituzioni europee.

Magari si tratta di una mia percezione errata, ma credo che anche nei notiziari si dedichi sempre più tempo a parlare delle politiche dell'Europa.

Mi sembra che durante quest'ultima pandemia l'Europa abbia fatto la sua parte e spero ci permetta di renderci conto che soprattutto in situazioni di emergenza è opportuno agire con unità.



V domanda

In che modo ti interfacci con la realtà delle istituzioni europee a livello lavorativo?

A livello lavorativo non ho modo di interfacciarmi con alcuna istituzione europea.