Il dialogo impossibile tra realtà e surrealtà

Secondo Adriano Dell’Asta la giustificazione putiniana della guerra si situa al livello della lotta tra la realtà e la surrealtà: “ci troviamo precipitati in un vero e radicale nichilismo che non riconosce nessuna verità con la quale fare i conti…”.

Adriano dell’Asta, La storia ucraina riscritta da Putin

Precedente

Le radici cosmopolite della nazione ucraina

Successivo

La rilettura putiniana della tradizione filosofica russa

  1. Nino Barbieri

    Le giustificazioni di Putin possono essere lette come delle menzogne o distorsioni o mezze verita’. Il punto è come rapportarsi con un uomo e un potere che ha in mente di fagocitare territori e storia, sostenuto, pare, purtroppo, anche dalla chiesa ortodossa.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Powered by WordPress & Theme by Anders Norén